animated water
Facebook Image

 

 

 



Affiliati a 

       

    

 


 

 

 

 

 


 

  

 

 

 

 


 

 


 MEDIA PARTNERS

     

 Il Nautilus 

 


 

  


  


Per GV3 e cinque ragazzi del Villaggio Sos di Ostuni indimenticabile avventura alla Barcolana con piazzamento di tutto rispetto

Grande avventura per l’equipaggio di Villaggio SOS e GV3 a bordo del Giro 34 “November”, imbarcazione veloce ed impegnativa che ha permesso ai ragazzi del centro di Ostuni di partecipare a Trieste alla 50esima edizione della Barcolana, la regata più partecipata del mondo che quest’anno ha raggiunto la cifra record di 2689 imbarcazioni iscritte.

I cinque ragazzi, da un anno a questa parte, partecipavano ai corsi teorici e pratici di vela promossi dalla GV3 presso la sezione di Brindisi della Lega Navale Italiana e avevano partecipato con ottimi risultati, a bordo dell’imbarcazione RA2, al campionato invernale ed alle regate organizzate a Brindisi nel corso dello scorso anno.


“Attraverso la pratica della vela i nostri ragazzi hanno la possibilità di misurarsi con se stessi affrontando e superando i propri limiti; è un’esperienza di squadra in cui lo stare insieme e il contare l’uno sull’altro risulta fondamentale ed è un percorso da cui si esce avendo più fiducia nelle proprie capacità di andare oltre anche i momenti critici - commenta Samantha Tedesco, responsabile programmi e advocacy di Sos Villaggi dei Bambini.

Per Alessandra, Ambra, Bianca, Nicola, Nicolin, accopagnati da Michela, Maurizio e Gianluca la partecipazione alla Barcolana non è stata semplicemente una avvincente ed unica esperienza sportiva, ma una splendida occasione per fare gruppo, per condividere emozioni, per divertirsi in amicizia.

Ad ogni modo, i ragazzi hanno finalizzato un risultato sportivo di tutto rispetto, concludendo la gara al 636 posto e lasciando dietro di loro più di 2000 barche. Ma al di là delle considerazioni agonistiche, quel che resta ai cinque ragazzi del Villaggio Sos di Ostuni è l’adrenalina, l’entusiasmo e l’energia positiva che – di ritorno da questa straordinaria esperienza – hanno potuto rinchiudere nel loro cuore e e che, ci auguriamo, li possa supportare verso traguardi ancora più importanti nella loro vita.











 



Di seguito alcuni degli articoli su questo progetto:


Corriere della Sera

Brindisireport

Ostuninews





    
            

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione dedicata